Via Prampolini 1 – 41013, Castelfranco-Emilia (MO) | Recapiti: 059.926307 - 059.939808

Via Prampolini 1
41013, Castelfranco-Emilia (MO) 

AGENZIA 059.926307

NOTTURNO 059.939808

CELLULARI
335.7309129 / 335.7213968
335.7213969 / 331.5716305

PRATICHE PER SERVIZI FUNEBRI – DENUNCE DI MORTE E CREMAZIONI A MODENA

PRATICHE PER SERVIZI FUNEBRI – DENUNCE DI MORTE E CREMAZIONI A MODENA

Le numerose pratiche burocratiche e cimiteriali, purtroppo necessarie pur nel momento del lutto, assumono notevole importanza, poiché consentono un sereno e regolare svolgimento della cerimonia funebre: tramite le pratiche burocratiche inoltre si ha la garanzia del perfetto adempimento di tutti gli obblighi di legge e le regolamentazioni regionali e comunali vigenti. Spesso però la famiglia colpita dal lutto si trova, in un momento già molto difficile da affrontare, una serie di pratiche burocratiche di difficile comprensione.

L’agenzia di Onoranze Funebri Visentini & Vincenzi a Castelfranco Emilia provvede con delicatezza e sensibilità, tra i suoi servizi funebri, alla denuncia di morte c/o l’ufficio di stato civile del comune di decesso. La nostra agenzia di onoranze funebri a Modena rimane vicina a chi ha subito la perdita di una persona cara anche nel disbrigo delle pratiche burocratiche e funerarie, come la denuncia di morte, nonché nelle pratiche di cremazione per Modena, Bologna e provincia.

Attualmente, secondo i dettami di legge, esistono le seguenti possibilità di sepoltura:

  • Inumazione o sepoltura in terreno: questo tipo di sepoltura consiste nell'interramento del feretro in campi del cimitero per una durata minima di 10 anni. Decorso tale periodo di inumazione, i resti del defunto vengono poi esumati e, se non consumati, possono essere – su richiesta dei familiari - nuovamente inumati, cremati, o anche tumulati in una tomba. Qualora nessun familiare dia disposizioni in merito alla successiva modalità di sepoltura, al termine dell'origina rio periodo di inumazione, i resti del defunto vengono collocati nell'ossario comune del cimitero.
  • Tumulazione in tomba: questa sepoltura consiste nella collocazione del feretro (chiamato anche bara) in un manufatto cimiteriale di cemento, comunemente denominato tombino o loculo, dato in "concessione" alla famiglia del caro estinto per una durata pattuita da contratto Comunale. Allo scadere della concessione comunale, il defunto viene estumulato ed i resti seguono il percorso definito per il caso della "Inumazione".
  • Cremazione: questa pratica, nota fin dai tempi più remoti dell’umanità, consiste nel ridurre le spoglie mortali del defunto in ceneri e raccolti in una particolare urna cineraria. Le ceneri a seconda degli usi, delle regolamentazioni, delle consuetudini o delle ultime volontà della persona defunta, vengono conservate in un'urna, sepolte, sparse, o altro.

La cremazione è consentita nel rispetto della volontà che il defunto aveva espresso in vita o per via orale (ad esempio lasciandolo detto ad un congiunto), oppure per iscritto (tramite volontà testamentaria), o ancora tramite l'iscrizione ad una associazione di cremazione legalmente riconosciuta.

Qualora il defunto avesse espresso la volontà alla cremazione quando era in vita, questa può essere richiesta dal coniuge o, in mancanza, da tutti i parenti di pari grado a partire dal parente di grado più prossimo.

E' inoltre possibile richiedere la cremazione anche di resti umani dal decorso di almeno 10 anni dalla inumazione, o dal decorso di almeno 20 anni dalla tumulazione.

La pratica della cremazione avviene presso poli cimiteriali autorizzati a questa funzione: per il Comune di Modena la cremazione avviene nell’area situata presso il cimitero di San Cataldo, il cui ingresso è in via San Cataldo 80, con la possibilità per la famiglia di utilizzare l’attigua sala del commiato e di seguire le prime fasi della cremazione del caro defunto attraverso un monitor. Nell’area di Bologna, per la pratica della cremazione, è presente un polo crematorio presso il cimitero di Borgo Panigale.

Una volta avvenuta la cremazione, i familiari potranno ritirare direttamente presso il crematorio l'urna cineraria del proprio caro. Solitamente anche il costo dell’operazione stessa di cremazione è applicato, laddove presente, dal Comune di residenza.

L'autorizzazione ad eseguire la cremazione deve essere comunque disposta dal Sindaco del Comune in cui è avvenuto il decesso, e pertanto è necessaria una diversa autorizzazione che potremo fornirvi al momento della definizione del funerale, poiché al momento della scelta della pratica di cremazione bisogna già stabilire ed indicare quale sarà la collocazione delle ceneri; a seguito della Legge Regionale 19/2004 Emilia Romagna (Art. 11 L.R. 29 Luglio 2004 n. 19) le ceneri potranno essere tumulate in un loculo esistente insieme ad una salma, oppure in un ossario per accogliere urne cinerarie: tale loculo è chiamato anche celletta cineraria ed è realizzato dal Comune per ospitare le ceneri del defunto, con un contratto d’uso della durata comune di 30 anni, che può essere ulteriormente rinnovato per una sola volta.

Le ceneri del defunto potranno poi essere custodite in un domicilio, a patto che l'urna sia custodita in un luogo preciso e definito (per l'affidamento delle ceneri è necessario presentare domanda al Sindaco del Comune di residenza dell'affidatario).
Le legislazione regionale dell’Emilia Romagna prevede un’ulteriore possibilità: la dispersione delle ceneri, ammessa unicamente in natura o in luogo pubblico lontano da manufatti o abitazioni, che necessita dell’autorizzazione del Sindaco del Comune in cui avviene la dispersione.

L’iter della cremazione prevede quindi numerose fasi di disbrigo di pratiche burocratiche, necessarie affinchè la salma raggiunga regolarmente i Poli crematori in cui si effettuerà l’operazione: per questo motivo Onoranze Funebri Visentini & Vincenzi saprà affiancarti nel disbrigo delle pratiche burocratiche e delle pratiche crematorie, coadiuvandoti in tutte le compilazioni necessarie.

Per ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi, come il disbrigo delle pratiche burocratiche per servizi funebri, cremazioni e denunce di morte nelle aree di Modena, Castelfranco Emilia, Vignola, Spilamberto, San Cesario sul Panaro, Bazzano, Crespellano, Anzola dell'Emilia, San Giovanni in Persiceto, Nonantola e Crevalcore, potete contattarci oppure fissare un incontro senza alcun impegno nella nostra sede di Castelfranco Emilia, in via Prampolini 1.

Dove siamo

Chiedi informazioni

Consenso privacy


captcha

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com